Progetti 2021

Carissimi buongiorno
In accordo con la famiglia Parravicini, che generosamente anche lo scorso novembre ha regalato 126 cartoni di Merlot Nebiungu, abbiamo deciso di utilizzare la preziosa entrata di CHF 11’340.- per la costruzione di una mensa scolastica, per la scuola Itetero di Rutongo. Il preventivo per la costruzione è di CHF 9’500.-, a cui andranno aggiunti CHF 7’100.- per l’arredamento e altri CHF 500.- per piatti, posate e bicchieri. Quest’anno il numero degli allievi iscritti è aumentato e si è dovuto organizzare una terza I elementare, per con ragazze/i che arrivano da sempre più lontano, addirittura alcuni anche da Kigali. Ogni offerta sarà gradita.
Sabato 27 febbraio sono state distribuite le ultime capre. Quest’anno la distribuzione, a causa delle restrizioni per il COVID -19, sono state particolarmente dilatate nel tempo. Complessivamente abbiamo distribuito 910 tra galline e galli, 153 capre e tre mucche. Ad oggi solo una mucca è stata consegnata mentre per le altre due stanno costruendo le stalle e formando come allevatori i ragazzi che le riceveranno; si tratta di due famiglie composte da soli ragazzi, che vivono senza adulti ma che hanno terminato l’iter scolastico. Per la distribuzione animali abbiamo dato fondi per un totale di CHF 7’300.-
Contemporaneamente vorremo continuare nell’impegno preso nel 2011 nel fornire acqua potabile alle nuove comunità della savana con le oramai collaudate pompe idrauliche ad energia solare; installate da oltre 10 anni sono tutt’ora tutte funzionanti. Abbiamo una richiesta da parte delle autorità per altri 6 nuovi villaggi: Nsheke Kabare Village, Barijia, Burumba, Kamagiri, Ryabega e Rugengo. Eccovi un piccolo toccante filmato dell’acqua che arriva da 110 metri di profondità, dalla Rift Valley. Anche per questo prezioso “oro blu”il vostro sostegno sarà prezioso.

Come gli scorsi anni potete prenotare per Pasqua le uova bio con colori naturali, consegna il 2 o 3 di aprile 💚. Naturalmente ci sono anche i coniglietti con la pasta della treccia, canturini, crèfli e ciambelle.

Con cari saluti gabriella

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su Progetti 2021

Ruanda live

Carissimi,
innanzitutto complimenti al Ruanda per la sua buona gestione della Covid-19: è al sesto posto a livello mondiale (la Svizzera al 53esimo), vedi locandina.

  • fornito 58 cisterne a favore di centri scolastici che erano sprovvisti di acqua, più che mai necessaria in questo periodo di pandemia, affinché gli allievi si possano lavare le mani prima dell’entrata in classe e durante le pause;
  • acquistato a inizio pandemia due motociclette per la panetteria gestita dalle vedove al fine di poter raggiungere i mercati sparsi sulle colline e aumentare le vendite;
  • terminato alcuni lavori rimasti in sospeso alla scuola Itetero di Rutongo con la fornitura di lavabo con rubinetti e di sistemi per disinfettare le mani;
  • dato fondi per la distribuzione di generi alimentari, di saponi e di buoni pane durante il primo lockdown dovuto alla pandemia;
  • dato fondi per la distribuzione di galline, galli e capre sia alla periferia di Kigali, sia a Rutongo.

Si sta svolgendo in questo momento a Rutongo (villaggio a 2000 m.) la distribuzione delle galline e dei galli, grazie ai regali solidali che avete generosamente sostenuto in occasione del Natale; sono stati donati  complessivamente CHF  7’809.- per l’acquisto di 96 tra capre e pecore, 381 galline, 124 galli e 3 mucche.

Alla periferia di Kigali la distribuzione è avvenuta piano piano in seguito alla restrizione degli spostamenti dovuta alla pandemia; già da metà dicembre Hilarie ha scelto 83 famiglie bisognose. 

A  Rutongo, a supporto dell’associazione delle vedove che da anni stiamo sostenendo, sono intervenute le autorità comunali che oltre a redigere le liste delle famiglie meno abbienti, hanno provveduto anche alla ricerca degli animali, al relativo trasporto e ad organizzare la presenza del veterinario comunale che spiega ai beneficiari il corretto comportamento per l’allevamento dei capi che ricevono, spiegando che non devono essere mangiati subito ma rappresentare una fonte di sostentamento e farli procreare.   Anche per queste distribuzioni si procede al rilento per non causare assembramenti: questa settimana la distribuzione di galli e galline, la prossima di capre e pecore.

Ecco alcune foto di alcune delle prime capre distribuite a Kigali e di quelle di oggi a Rutongo.

Grati di avervi con noi sul cammino della solidarietà inviamo i migliori saluti.

Per l’associazione gabriella

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su Ruanda live

Giornata della memoria

Carissimi 
in occasione della giornata della mia memoria, un mio piccolo contributo; vi ripropongo il blog
https://rwanda-insiemeperlapace.blogspot.com

sulla testimonianza che ho scritto nel 1994, dopo la terrificante esperienza insieme a Marita Pia Fanfani durante il nostro intervento umanitario che sconvolse il Ruanda nel 1994 con un genocidio senza precedenza.

Per non dimenticare… 
cari saluti gabriella

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su Giornata della memoria

Tempi difficili

Carissimi,
Si sta avvicinando Natale. Per molti, troppi, sarà un Natale di solitudini, di tristezze, di sofferenze…  Da parte nostra stiamo facendo il possibile per cercare di alleviare alcune/i anziane/i o famiglie intere con il prezioso dono di galline, galli, pecorelle e caprette.  Grazie a quanti tra voi hanno risposto al nostro appello per regali solidali, abbiamo già provveduto ad organizzare per l’acquisto di 200 tra galline e galli e di una mucca a favore di una nonna che ha ereditato una nipotina, essendo la mamma deceduta durante un parto lungo e travagliato; questa nonna girovaga tutto il giorno per cercare latte per la nipotina. Dalle condizioni della piccola fa piacere notare che la solidarietà anche tra i meno abbienti é tangibile, la bimba è amata, paffutella e ben tenuta, la nonna dignitosa.
Qui nella foto è particolarmente sollevata e grata perché è stata convocata alla sede dell’associazione delle “nostre” vedove per ricevere una inaspettata notizia: … mucca in arrivo… in Ruanda possedere una mucca equivale a una Rolls Royce da noi… Oggi abbiamo spedito altri soldi per continuare l’impegno preso.

Come ben sapete abbiamo dovuto rinunciare a tutti i mercatini di Natale ma Rosmarie e le ragazzine di Pambio non si sono lasciate scoraggiare e hanno provveduto a organizzare vendite online con punti di ritrovo dove le persone hanno trovato un sacchetto con le loro ordinazioni e in cambio hanno lasciato la busta coi soldi. Veramente un gran successo: grazie di cuore! Anche la vendita del vino è andata molto bene, rimangono ancora alcuni cartoni di Nebiungu bianco oltre a vasetti di miele millefiori, non trattato, di Sasso Corbaro, che ci ha regalato anche quest’anno Antonio (alcuni anni fa aveva trascorso un lungo periodo di volontariato in Ruanda). Il vasetto da mezzo chilo è in vendita a fr 15.-, il vino a fr 15.- la bottiglia.

Due settimane fa, insieme al pacco arrivato dal Ruanda con le fotografie dei ragazzi che beneficiano di un sostegno a distanza, è arrivata pure un’allegra tovaglia ricamata dalle vedove con tanti uccellini su un tessuto di lino portato da noi, a gennaio. Fresca di bucato é in vendita a fr 350.-: larghezza metri 1,60, lunghezza 2 metri e 12 tovaglioli 43X43 centimetri.

Grata di avervi incontrato sulla via della solidarietà, invio i migliori saluti.

Gabriella

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su Tempi difficili

Aggiornamento

Carissimi,
oggi è arrivata la locandina, in allegato, per l’ormai prezioso e tradizionale mercatino organizzato ogni anno in occasione del Natale dalle ragazze di Pambio, amiche dell’associazione. Se foste interessati vi accoglieranno con piacere davanti a casa loro domenica 13 dicembre.

Nel frattempo, con Josianne abbiamo spedito a tutte le madrine e ai padrini le foto dei loro bimbi/ragazzi ruandesi; lavoro che solitamente facevamo in Ruanda ogni inizio anno nuovo ma ormai siamo sicure che dovremo rinunciare al nostro viaggio in gennaio.

Le foto dei bimbi e ragazzi ci sono arrivate per posta, in mucchietti ben ordinati e seguendo le pagine delle schede.  In quasi tutte le foto i bambini hanno la mascherina, obbligatoria negli spazi pubblici. Interessante però notare che sulle foto che ha preso Constance a Rutongo tutti ne sono muniti, mentre quelle dei ragazzi di città seguiti da Hilarie ne sono sprovvisti; quasi sicuramente perché il fotografo che le ha scattate avrà ritenuto strano non mostrare il viso.
Per evitare assembramenti, le foto di gruppo dei padrinati collettivi non sono state fatte.Come da alcuni anni ormai, man mano che i ragazzi terminano le scuole secondarie i loro sostegni individuali diminuiscono a favore di aiuti collettivi. Quest’anno però, le scuole essendo state chiuse da marzo a novembre a cause della pandemia, i scolari devono ripetere l’anno scolastico, ad eccezione degli studenti universitari che hanno potuto beneficiare dei corsi online.

Durante i lunghi mesi di chiusura delle scuole sono state costruite moltissime aule, grazie a un prestito della Banca Mondiale, per dimezzare il numero di allievi per classe: ora saranno al massimo 25. Ogni istituto scolastico inoltre è stato munito di impianti idrici in modo da favorire l’igiene, con l’obbligo di lavarsi le mani prima di entrare in aula.

Insieme per la Pace ha sostenuto questo importante impegno governativo offrendo, grazie alla vostra preziosa solidarietà, ben 58 cisterne munite di rubinetti nella savana ruandese, e servizi igienici con lavabo e disinfettanti alla nostra nuova scuola ITETERO.

Dal Ruanda ogni giorno arriva un bollettino aggiornato sulla situazione della pandemia, vedi allegato.Il paese sta tentando di rilanciare il turismo promuovendo anche la visita ai gorilla con sconti importanti: da USD 1’500.- adesso chiedono USD 200.-. Chi arriva all’aeroporto di Kigali deve presentare la conferma di un tampone negativo di 72 ore prima della partenza. All’arrivo il viaggiatore riceve una lista con alberghi di ogni categoria e prezzo dove deve alloggiare per le prime 24 ore; nel frattempo viene sottoposto a un ulteriore tampone; in caso di positività deve trascorrere un periodo di isolamento in un albergo adibito a tale scopo.

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su Aggiornamento

Anche quest’anno

Carissimi, come gli scorsi anni, i nostri generosi amici Parravicini di Corteglia ci hanno offerto 756 bottiglie di Nebiungu, il vino Merlot sia bianco sia rosso, che vendiamo a:
CHF 15.- la bottiglia
CHF 90.- il cartone da 6
Potete prenotarlo allo 079 315 08 23 o per e-mail;  ci accorderemo per il ritiro o la consegna in quanto tutti i mercatini natalizi sono stati annullati.

Viste le circostanze particolari di quest’anno, ci permettiamo chiedervi se vi è possibile aiutarci a promuoverne la vendita presso famigliari, amici e conoscenti; ringraziamo di cuore per la vostra preziosa collaborazione.

Sempre allo stesso indirizzo potete richiedere degli attestati per eventuali regali solidali:
Capre e pecore a CHF 30.-
Galline e galli a CHF 5.-

Cordialmente, Per l’associazione         Gabriella Caldelari

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su Anche quest’anno

Cauta ripresa

Carissimi
da oggi 2 novembre, con molta cautela, inizia la riapertura delle scuole in Ruanda, chiuse da metà marzo con l’intento di contenere il contagio coronavirus.

e VIelementare,V e VI secondaria hanno iniziato stamani con allievi e docenti molto protetti: mascherina, lavaggio e disinfestazioni delle mani, misurazione della febbre prima dell’entrata nelle aule e numero di allievi dimezzato,
III e IV sia elementari che secondarie inizieranno il 23 novembre e si spera a fine mese anche le scuole materne, le I e le II.

Dalle foto di due classi della nostra scuola Itetero, arrivate stamani, si nota un numero limitato di alunni in aula, tutti muniti di mascherina.

Al nostro contributo durante questo difficoltoso periodo è stata data la priorità, all’inizio del lockdown, di offrire beni di prima necessità e un potenziamento di buoni pane del nostro panificio, agli anziani più indigenti, tramite l’associazione Dushyigikirane di Rutongo.

Per le scuole il nostro intervento, grazie alla vostra preziosa solidarietà, é stato il potenziamento dell’igiene: lavabo e disinfettanti per la scuola Itetero (foto 3, 4, 5) e 48 cisterne con rubinetto incorporato per le scuole nella savana (foto 6). Secondo la richiesta delle autorità di Nyagatare ne mancherebbero ancora 10, speriamo presto di poterli accontentare.

Purtroppo quest’anno sono state annullate tutte le manifestazioni a cui eravamo inscritti e sarà così anche per i mercatini di Natale. Per provvedere a questo disagio stiamo studiando un modo per promuovere i nostri prodotti, con artigianato del Ruanda e prodotti ticinesi. 

Vi terremo informati in merito   con cari saluti gabriella

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su Cauta ripresa

Cisterne

Carissimi,

quest’anno, a metà febbraio, in previsione dell’arrivo del coronavirus, ci è stato richiesto dalle autorità del municipio di Nyagatare, nella provincia dell’est del Ruanda, la fornitura di cisterne per 15 centri scolastici di scuole secondarie, in modo che ogni allievo abbia la possibilità di lavarsi le mani; grazie a un nostro sostenitore siamo riusciti tempestivamente ad attuare questa richiesta.

Nel Paese la pandemia è gestita molto bene tanto che in data 30 giugno, ieri, i Paesi dell’Unione Europea hanno deciso di riaprire le frontiere dell’UE e dell’area Schengen ai viaggiatori provenienti da una lista di 15 Paesi e tra questi Il Ruanda.

Il governo ruandese, che è riuscito a contenerla con regole molto severe, ha deciso di limitare il numero di allievi per classe a 25 (ora sono tra i 50 e, in alcuni centri scolastici, pure 70).

Per questo progetto, il governo ha chiesto ed ottenuto un prestito di 200 milioni di dollari dalla Banca Mondiale per la costruzione di 22’500 aule scolastiche. I lavori di costruzione sono iniziati subito in previsione della riapertura delle scuole in settembre, ora chiuse dalla metà di marzo.

Il ministero dell’educazione chiede solidarietà a tutta la popolazione ruandese per provvedere alle infrastrutture.

Le autorità della regione dell’Umutara, comune di Nyagatare dove, dal 2011, stiamo fornendo pompe idrauliche ad energia solare, ci hanno richiesto la possibilità di poter continuare il nostro importante sostegno ed offrire 43 cisterne, una per ogni nuovo centro scolastico.

 Il costo di una cisterna è di CHF 1’500.- con trasporto, posa e messa in funzione.

 Le autorità comunali si impegnano a riempirle d’acqua potabile con autobotti adatte alla distribuzione.

 Nella speranza che vorrete sostenerci per questo nuovo progetto, ringraziamo per l’attenzione e porgiamo i nostri migliori saluti

Gabriella e  Josianne 

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su Cisterne

… ma questo gorilla?…

Carissimi 
l’altro giorno dal Ruanda mi è arrivata questa curiosissima foto… un gorilla sceso a un villaggio… tutto solo soletto…
Solitamente i gorilla si spostano in gruppo o meglio con tutta la famiglia, vivono pacifici sui vulcani del Ruanda e non scendono ai villaggi. Ma allora questo maestoso silverback, in mezzo di un campo di patate, che ci fa?

gorilla

Il 14 marzo, quando in Ruanda è stato diagnosticato il primo caso di coronavirus, il governo si è subito attuato a prendere misure per cercare di contenerlo. Tra queste decisioni è stato subito chiuso anche il parco dei Virunga, dove vivono i gorilla di montagna. Questi giganti vegetariani così simili a noi umani sono molto fragili e vulnerabili, appartengono alla categoria dei beringei beringei (vedi cartina più sotto, vivono dove sono evidenziate le tre piccolissime zone in blu). Questi animali in via di estinzione in Ruanda sono molto protetti e rappresentano pure un importante indotto economico, soprattutto per un paese sprovvisto di materie prime che promuove il settore del turismo.La visita ai gorilla è molto ben organizzata e pure costosa: dollari 1’500.- a persona, per sostare un’ora esatta davanti a loro. Sono soldi comunque ben utilizzati sia per la protezione del parco sia per la popolazione confinante che grazie alle migliorie introdotte ha capito che portano più benessere i gorilla vivi che non il bracconaggio. 
Questo gorilla sembra essere un robusto giovane, non un capofamiglia che solitamente per l’età ha la schiena molto più argentata e che difficilmente si allontana lasciando la sua famiglia incustodita. Mi piace pensare che sia stato ben scelto dal gruppo e mandato di vedetta perché, abituati da anni a visite giornaliere, si saranno incuriositi sul come mai non arrivi più nessuno…
… e la popolazione del villaggio malgrado la raccomandazione di non uscire di casa che allibita finalmente riesce a vedere uno di questi esemplari così preziosi tanto che i wazungu (i bianchi) spendono soldi che loro nemmeno in un anno di dure coltivazioni riescono a racimolare…
La pandemia nel Paese è sotto controllo: in totale 191 casi accertati di cui 92 ancora ricoverati e nessun decesso, le mascherine vengono fabbricate nel paese e pure una ditta si è convertita nella produzione di respiratori; per tutto il periodo dell’isolamento l’elettricità è gratuita e il governo alle famiglie più bisognose fa il possibile per distribuire beni di prima necessità.
Nel comune di Nyagatare anche abbé Patrice, in collaborazione con le autorità, fa del suo meglio e due volte la settimana ha il permesso per andare a Kigali ad acquistare viveri e al rientro, con l’aiuto di volontari locali, prepara dei sacchetti con viveri e saponi e li consegna ai capi dei diversi villaggi a lui assegnati, che si occupano delle distribuzioni, dando poi un resoconto del lavoro svolto.
Abbé Patrice ci è molto riconoscente perché è anche grazie al nostro aiuto che può portare sollievo e solidarietà. Ringrazia di cuore anche per i numerosi acquedotti e cisterne che abbiamo fornito nella zona, perché soprattutto in questo periodo di pandemia, sono ancora più preziosi…
…e allora grazie a voi che ci sostenete 
un caro saluto gabriella

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su … ma questo gorilla?…

BUONA PASQUA!

Dai beneficiari della panetteria di Rutongo i migliori auguri, uniti ai ringraziamenti per il sostegno… la panetteria lavora a pieno ritmo.
Le due moto sguinzagliate a vendere pane in giro sulle colline, rientrano con i cassettoni vuoti mentre alla panetteria solitamente sono i nipotini che vanno a prendere il pane per gli anziani: prima di entrare si disinfettano le mani e tengono le distanze di sicurezza.

Ringraziamenti anche da Abbé Patrice che grazie al vostro/nostro sostegno ha potuto iniziare a fare le distribuzioni di beni di prima necessità

Con i migliori saluti e auguri cari anche da parte nostra

per l’associazione gabriella

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su BUONA PASQUA!